giovedì, Luglio 18, 2024
HomeEconomiaSpedire un pacco: come imballarlo in maniera perfetta

Spedire un pacco: come imballarlo in maniera perfetta

Quante volte acquistando un prodotto online ci si è ritrovati con una scatola ammaccata o, peggio, con il prodotto contenuto all’interno danneggiato e non più integro? Non è certo il segno di un imballaggio fatto a regola d’arte e per il venditore può essere il segno di un lavoro poco professionale e la necessità di rimborsare l’acquisto o di effettuare una nuova spedizione. Per evitare problemi di qualsiasi natura ecco come spedire un pacco con un imballaggio perfetto.

La procedura da seguire

Per spedire un pacco è necessario, sintetizzando la procedura, seguire quattro step: scegliere il contenitore, prevedere un adeguato materiale di riempimento, occuparsi della sigillatura, applicare l’etichetta. L’attenzione dedicata a ogni passaggio consentirà di agevolare il lavoro del fattorino e far giungere al destinatario un pacco integro con l’articolo desiderato in perfette condizioni.

La scelta del contenitore

Può risultare semplice o banale, ma non lo è: la scatola per spedire un oggetto va scelta con particolare attenzione. Essa deve essere sufficientemente capiente per ospitare tutti gli oggetti e il materiale di riempimento garantendo che gli articoli giungano a destinazione in perfette condizioni. A seconda del tipo di oggetto da spedire (oggetti in vetro, prodotti alimentari, articoli alimentari, eccetera) esistono scatole di forme, dimensioni e caratteristiche adeguate. Specialmente per le spedizioni professionali è utile valutare non solo le scatole di cartone (che comunque offrono un buon livello di protezione) ma anche quelle in cartone o quelle di sicurezza dotate di sistema di chiusura con meccanismo antistrappo.

Il materiale di riempimento

Troppo spesso trascurato ma fondamentale: il materiale di riempimento. Ne esistono diversi tipi a seconda del tipo di contenuto e di spedizione. I più comuni sono le patatine di polistirolo, i trucioli di legno e la paglietta trasparente. In alternativa è possibile valutare l’utilizzo del film di plastica con bolle d’aria ammortizzanti (il puriball), la pellicola trasparente (il cellophane) e i sistemi in cartone ondulato. Un materiale non esclude l’altro ed è importante occuparsi non solo che i singoli articoli siano ben protetti dai movimenti e possibili urti, ma anche che risultino adeguatamente separati tra loro.

La sigillatura del pacco

Una volta inseriti gli articoli nella scatola e averli protetti è indispensabile provvedere alla chiusura del pacco. Per spedire un pacco leggero può essere sufficiente del nastro adesivo, mentre per gli imballi più pesanti e articolati (come possono essere più scatole o una scatola con coperchio) è indispensabile utilizzare le regge da imballaggio. Dopo aver scelto il tipo di reggia più adeguato (in polipropilene, in poliestere, in ferro o in materiale tessile) vi basterà utilizzare un tendireggia manuale per applicarla saldamente al pacco e renderlo pronto per la spedizione.

L’etichetta

L’ultimo passaggio per spedire un pacco riguarda l’applicazione dell’etichetta. L’etichettatura deve rispettare le indicazioni del corriere e contenere tutte le informazioni necessarie (non solo sul destinatario ma anche sul contenuto del pacco) per consentire una spedizione veloce, sicura e corretta. L’etichetta andrebbe inserita in un involucro per evitare che si danneggi con gli agenti atmosferici e posizionata in un punto visibile e di una dimensione sufficiente a essere facilmente individuabile e leggibile dai vari operatori delle spedizioni e dello stoccaggio.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments