giovedì, Luglio 18, 2024
HomeEconomiaFinanza agevolata: cos'è, come funziona e a chi rivolgersi

Finanza agevolata: cos’è, come funziona e a chi rivolgersi

La finanza agevolata rappresenta un elemento rilevante per la crescita e lo sviluppo di un’azienda, in particolare per le piccole e medie imprese (PMI) che spesso affrontano difficoltà nell’accesso ai finanziamenti tradizionali

Ma cos’è esattamente la finanza agevolata? Si tratta dell’insieme di tutti gli strumenti finanziari e incentivi fiscali messi a disposizione dalle istituzioni pubbliche (governo, regioni, Unione Europea) per sostenere specifici progetti o attività attraverso bandi oppure contributi a fondo perduto, beneficiando di condizioni vantaggiose rispetto a quelle di mercato.

A differenza dei normali prestiti, la finanza agevolata offre tassi di interesse inferiori, riducendo così i costi. Inoltre, le imprese possono avere accesso a finanziamenti di tal genere anche in situazioni in cui potrebbero riscontrare difficoltà a ottenerne attraverso i canali ordinari.

Grazie ad essa una PMI può migliorare la propria e competitività, creando sinergie e integrando risorse di differente livello e ricevendo supporto per l’intero ciclo dell’agevolazione. Inoltre la finanza agevolata è anche finalizzata alla nascita di nuove iniziative imprenditoriali.

I più diffusi strumenti di finanza agevolata e come funzionano

Gli strumenti di finanza agevolata sono diversi e sono ideati per ridurre il costo del capitale, stimolando investimenti che altrimenti le aziende non riuscirebbero a realizzare.

Ecco i più comuni:

  • Contributi a fondo perduto: finanziamenti che non devono essere restituiti e vengono concessi come incentivo per investimenti in innovazione, ricerca e sviluppo, formazione e altre attività strategiche per l’impresa.
  • Prestiti agevolati: prestiti concessi a tassi di interesse inferiori e condizioni e tempi di rimborso particolarmente favorevoli.
  • Credito d’imposta: riduzione delle imposte dovute che incentivano specifiche spese aziendali, come quelle in beni strumentali, digitalizzazione o formazione del personale.
  • Garanzie pubbliche: garanzie fornite da enti pubblici che coprono una parte significativa del rischio associato ai prestiti bancari, facilitando l’accesso al credito per le imprese.
  • Bandi (europei, nazionali, regionali): sono avvisi pubblici attraverso i quali vengono selezionati progetti meritevoli di finanziamento. Possono riguardare una vasta gamma di settori (energie da fonti rinnovabili, cultura, turismo ecc.).
  • Venture capital pubblici: investimenti di capitale di rischio effettuati da fondi pubblici in startup o PMI innovative, con l’obiettivo di favorire la crescita e lo sviluppo di nuove tecnologie e soluzioni.

Norme e regolamentazioni della finanza agevolata

La finanza agevolata è regolamentata da un quadro normativo complesso, sia a livello nazionale che europeo.

I principali riferimenti legislativi sono:

  • Regolamenti europei: la politica di coesione dell’Unione Europea prevede fondi strutturali e di investimento (ESI) per sostenere sviluppo economico e riduzione delle disparità regionali. Tali regolamenti stabiliscono criteri di eleggibilità, modalità di accesso e utilizzo dei fondi.
  • Legislazione nazionale: ogni paese membro dell’UE, compresa l’Italia, adotta leggi e decreti per recepire i regolamenti europei, adattandoli alle esigenze locali. In Italia, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy emana bandi per la concessione di agevolazioni.
  • Normative regionali: le regioni italiane dispongono di propri programmi e risorse per la finanza agevolata, con specifiche discipline che rispondono alle peculiarità economiche e sociali del territorio.

Queste norme sono fondamentali per garantire trasparenza, equità e efficacia nell’assegnazione delle risorse di finanza agevolata, evitando distorsioni del mercato e promuovendo uno sviluppo equilibrato.

A chi rivolgersi per una consulenza sulla finanza agevolata

Accedere alla finanza agevolata richiede una profonda conoscenza delle opportunità disponibili e delle procedure per la richiesta degli incentivi. Per questo, molte imprese si rivolgono a operatori specializzati, come ad esempio AzimutMarketplace.

Si tratta di piattaforme che offrono servizi di consulenza e supporto per aiutare le imprese a individuare e ottenere le agevolazioni più adatte alle loro necessità.

Grazie a un team di esperti e a una rete di partner qualificati, guidano le aziende attraverso l’intero processo, dall’analisi delle esigenze finanziarie alla preparazione della documentazione richiesta, fino alla gestione dei rapporti con gli enti erogatori.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments