giovedì, Giugno 13, 2024
HomeCulturaUniversità? 5 consigli utili per le matricole

Università? 5 consigli utili per le matricole

L’iscrizione all’Università rappresenta un momento importante nella vita di un neodiplomato perché per la prima volta si confronta con un ambiente totalmente nuovo e vasto, anche se molto stimolante.
Gli aspetti da considerare sono molteplici: dalla scelta dell’ateneo al trasferimento in un’altra città; dalla selezione del corso di laurea all’organizzazione del piano di studi.
Le proposte in campo accademico sono numerose e, vista l’ascesa della didattica a distanza, è anche lecito valutare l’offerta relativa alla laurea triennale online, che consentirebbe di seguire le lezioni da remoto, senza vincoli di calendario e obblighi di spostamento.

Se ci si trova a vivere in piccole province come Caserta è infatti molto probabile che per raggiungere gli atenei più vicini si debba ricorrere al pendolarismo e, anche se i costi della vita sono accessibili, è fondamentale valutare i servizi offerti.
Abbiamo selezionato 5 consigli utili per le matricole con l’obiettivo di aiutarli nel processo di adattamento al nuovo percorso e nella pianificazione delle attività del primo anno.

 

Informarsi sui servizi e le opportunità

Soprattutto per chi si trasferisce in una nuova città, è indispensabile valutare con attenzione i servizi e le opportunità. Negli ultimi tempi è ad esempio dilagata la protesta degli studenti per il caro affitti, con presidi in tenda davanti ai rettorati per avere sostegno da parte del governo in merito agli alti costi delle stanze e alla mancanza di alloggi convenzionati. È utile sapere se l’ateneo mette a disposizione posti letto a prezzi convenzionati e se la città è economicamente sostenibile. In più è fondamentale conoscere le opportunità relative al diritto allo studio, come le agevolazioni sulle tasse, le borse di studio e tutte le occasioni di risparmio pensate per gli studenti fuori sede.

 

Prendere confidenza con gli spazi universitari

Dopo aver preso tutte le informazioni sulla città e l’organizzazione dei servizi universitari, il consiglio è di vivere sin da subito gli spazi, animati da curiosità ed entusiasmo. In questo modo vanno via molto più facilmente i dubbi e le paure e si entra immediatamente in contatto con l’ambiente universitario, magari facendo anche conoscenza con altri colleghi e colleghe.

 

Partecipare alle attività di ateneo

L’università non si compone solo di lezioni e attività formative, ma è un luogo in cui ci sono numerosi momenti di aggregazione e di svago. Il consiglio è di iscriversi ad attività vicine agli interessi personali per avere l’opportunità di integrarsi meglio e di continuare a coltivare le proprie passioni, riuscendo così ad equilibrare studio e relax, con enorme vantaggio per lo stato psicofisico.

 

Organizzare lo studio

Il primo anno di università è complicato per tutti perché cambia completamente l’approccio allo studio e la profondità con cui si studiano le materie è maggiore rispetto alle scuole superiori. Senza farsi prendere dal panico, è importante sin da subito organizzare lo studio, tenendo conto del tempo che si passa in università per seguire i corsi o le ore che si desidera dedicare alla frequenza delle lezioni con l’e-learning. Il consiglio è di iniziare a piccoli passi, vagliando di volta in volta l’efficacia del metodo utilizzato. Se all’inizio non si riesce a stare al passo, è normale. Nel tempo ci si perfezionerà: l’importante è iniziare.

 

Prendersi cura di sé

Gli studenti universitari spesso fanno poca attenzione alla cura di sé, perché sono concentrati sullo studio e sul superamento degli esami. Nulla di più sbagliato! Per stare meglio è affrontare tutto con le giuste energie, è necessario dormire bene, mangiare bene e riservare parte della giornata ad attività rilassanti.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments