martedì, Gennaio 31, 2023
HomeLifestyleFrasi e immagini sul risorgimento, le più belle ecco quali sono

Frasi e immagini sul risorgimento, le più belle ecco quali sono

Il periodo del Risorgimento è caratterizzato dalle lotte del popolo per ottenere la libertà dagli invasori quali erano gli austriaci. Questa fase ha caratterizzato tutto l’Ottocento fino alla proclamazione dell’Unità d’Italia.

Citazioni sul risorgimento: il periodo in cui l’Italia ottiene l’unità nazionale

Gli anni del Risorgimento sono stati il periodo in cui l’Italia ottiene l’unità nazionale nel 1861.

  1. La guerra contro il brigantaggio, insorto contro lo Stato unitario, costò più morti di tutti quelli del Risorgimento. Abbiamo sempre vissuto dei falsi: il falso del Risorgimento che assomiglia ben poco a quello che ci fanno studiare a scuola. (Indro Montanelli)
  2. Il Risorgimento lo porto nel cuore. E sono convinto che non sia un sentimento soltanto mio, che gli italiani lo sentano quanto me. (Carlo Azeglio Ciampi)
  3. L’amore ch’io porto all’Italia e il vivo desiderio che tengo d’ogni suo bene, mi obbligano ad aggiungere che nulla più osta, secondo il parere mio, al risorgimento della comune patria, che le dottrine intemperate, e l’opera di quelli che le spargono e promulgano dentro e fuori della Penisola. (Vincenzo Gioberti)
  4. I nomi del Risorgimento sono vivi, sono dentro di noi, ci appartengono. Ovunque vada, in questo lungo viaggio in Italia, mi rendo conto che gli italiani sono sempre orgogliosi della loro storia. (Carlo Azeglio Ciampi)
  5. Il Risorgimento italiano è stato un’operazione quasi esclusivamente culturale; gli interessi economici sono sopravvenuti dopo, da soli non avrebbero creato un bel nulla. (Eugenio Scalfari)

Frasi sul risorgimento: comprende il movimento culturale, politico e sociale

Il Risorgimento non si è limitato ad essere un movimento legato solamente alla politica ma ha coinvolto anche la cultura e l’ambiente sociale.

  1. Checché si debba pensare, per ora, certo è che il Risorgimento è per noi italiani parte capitale della nostra storia, storia di ieri che proietta la sua ombra sull’oggi, librandosi tra passato e avvenire. (Luigi Salvatorelli)
  2. Il Risorgimento è diventato tanto ufficiale da non esistere nemmeno, se non in un’iconografia tanto onnipresente quanto neutra, fatta di statue e di cimeli. Cose di pietra e di metallo, insomma. Inesorabilmente fredde come soprammobili cui non si fa più caso, tanto sono abituali. (Valerio Evangelisti)
  3. Dopo il Risorgimento ci fu al Sud una guerra civile, con atrocità da ambo le parti, a lungo taciute, ma non erano piemontesi contro patrioti. Erano le milizie della borghesia meridionale e ovviamente l’esercito italiano, che difendevano l’unità faticosamente raggiunta contro un’alleanza reazionaria di nostalgici dei Borbone e del potere temporale del clero, oltre a briganti in senso tecnico. (Aldo Cazzullo)
  4. Un brigante onesto è un mio ideale. (Giuseppe Garibaldi)
  5. Il mondo non è uno Spettacolo, è una arena di battaglia. (Giuseppe Mazzini)

Aforismi sul risorgimento: vengono incorporati la gran parte degli Stati preunitari

Il Risorgimento è quel periodo storico che ha potuto unire la gran parte degli Stati preunitari come il Regno delle Due Sicilie e Sardegna.

  1. Libertà non fallisce ai violenti. (Giuseppe Garibaldi)
  2. Oggi ciò che importa anzitutto è moralizzare l’Italia. (Giuseppe Mazzini)
  3. Sono figlio della libertà, e a lei devo tutto ciò che sono. (Camillo Benso Conte di Cavour)
  4. L’Italia è restituita a se stessa e a Roma qui dove noi riconosciamo la Patria dei nostri pensieri ogni cosa ci parla di grandezza ma nel tempo stesso ogni cosa ci ricorda i nostri doveri. (Vittorio Emanuele II)
  5. Qui si fa l’Italia o si muore! (Giuseppe Garibaldi)

Pensieri sul risorgimento: inizia con il Congresso di Vienna

Il periodo del Risorgimento nasce con il Congresso di Vienna che voleva riportare l’ordine nell’Europa dopo Napoleone.

  1. Oggi ciò che importa anzitutto è moralizzare l’Italia. (Giuseppe Mazzini)
  2. Continuerò a sostenere le opinioni liberali con lo stesso calore, senza sperare, né quasi desiderare di farmi un nome. Le sosterrò per amore della verità e per simpatia per l’umanità. (Camillo Benso Conte di Cavour)
  3. O Roma o morte! (Giuseppe Garibaldi)
  4. Finché, domestica o straniera, voi avete tirannide, come potete aver patria? La patria è la casa dell’uomo, non dello schiavo. (Giuseppe Mazzini)
  5. La nostra stella polare, o signori, è di fare che la città eterna sovra la quale venticinque secoli accumularono ogni genere di gloria diventi la splendida capitale del Regno italico. (Camillo Benso Conte di Cavour)
RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments