martedì, Gennaio 31, 2023
HomeLifestyleQuanto guadagna un commercialista? Al mese, in Italia, in Svizzera, in America

Quanto guadagna un commercialista? Al mese, in Italia, in Svizzera, in America

Quanto guadagna commercialista? Prima di entrare nel vivo della questione “stipendio commercialista” è bene dare un po’ di delucidazioni in merito a questa professione. Si tratta di un’ attività dedita alla somministrazione di una consulenza oculata in materiale fiscale, economico – amministrativa. È un’area di intervento prismatica in quanto abbraccia ciò che è di portata familiare (come la dichiarazione dei redditi) ancora quello che riguarda la gestione amministrativa di un’impresa o di uno studio professionale (come la contabilità ordinaria, semplificata e il piano del bilancio). Andiamo a vedere qual è l‘iter formativo da seguire per indossare tali vesti e quanto guadagna un dottore commercialista.

Commercialisti in Italia: percorso formativo

Per fare il commercialista oggi, è opportuno sottolineare che chi intende intraprendere questa carriera deve necessariamente formarsi dal punto di vista economico – giuridico. Pertanto, conclusi gli studi superiori di secondo grado, dovrà conseguire il titolo di laurea triennale nelle Scienze economiche oppure in Giurisprudenza. Dopodiché, bisogna mettere in pratica il bagaglio di conoscenze acquisito attraverso un periodo – almeno semestrale – di praticantato o tirocinio presso lo studio privato di dott commercialisti. Questa fase è preliminare al superamento dell’esame. Ciò è indispensabile per accedere all’albo dei commercialisti, così da essere ufficialmente abilitato allo svolgimento della professione.

Le competenze di cui si deve essere in possesso sono inderogabilmente attinenti alla conoscenza del piano normativo fiscale italiano ed europeo. Inoltre, riguardano la capacità di effettuare analisi finanziarie e del business aziendale specifico. Ancora, il professionista deve essere esperto in materia giuridico civico – commerciale. E, non meno importante, è la conoscenza e la padronanza degli strumenti informatici avanguardisti per la coordinazione e la supervisione della contabilità.

Tuttavia, queste competenze devono unirsi alle soft skills proprie del professionista inteso come “uomo”. Le sue attitudini personali possono essere migliorate attraverso i sofisticati corsi di neurolinguistica. Questa branca allena la capacità comunicativa e negoziativa, rendendola efficace. Inoltre, limano l’approccio diplomatico, il quale è fondamentale nella risoluzione di situazioni controverse. E ancora, è modellata l’abilità analitica e di problem solving.

Stipendio medio commercialista

Il commercialista quanto guadagna? Lo stipendio del dottore commercialista è relativo alla modalità in cui esegue il suo lavoro. Infatti, egli può percepire la propria retribuzione ogni qualvolta esegue una singola consulenza. Inoltre, può essere il commercialista dipendente di un’azienda, alla quale è legato mediante una forma “contrattuale” che gli rende una percentuale dagli introiti maturati o ancora delle “provvigioni” in merito all’esecuzione di specifiche commissioni finanziarie compiute.

Tuttavia, le stime dimostrano che – in Italia – il guadagno medio commercialista è compreso tra i 2.000 e i 3.000 euro netti al mese. Ovviamente l’ago della bilancia può oscillare in difetto o in eccesso proporzionalmente all’esperienza maturata e al quadro della carriera in atto.

Ai confini della nostra amata terra, la situazione evolve diversamente. Infatti, se sbirciamo nella lista delle professioni più retribuite della Svizzera, notiamo che non manca quella del dottore commercialista, dal valore economico alquanto vertiginoso. Qui, lo stipendio di un commercialista medio mensile è di circa 7300 CHF, ossia di una ral di 87500 CHF, che convertita in euro è pari 80.400 € annuali. Questa Nazione sembra viaggiare sulla stessa linea d’onda dell’America. Infatti, negli USA il commercialista rientra tra i professionisti meglio pagati, dal momento che il suo stipendio massimo può raggiungere quota di 70.000 dollari annui; cifra concessa in modo equivalente solo agli infermieri.

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments