venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeLifestyleFrasi e immagini sulla morte, le più intense

Frasi e immagini sulla morte, le più intense

La morte per gli esseri umani è qualcosa di oscuro e di terribile da evitare il più possibile. I più coraggiosi la sfidano faccia a faccia con sport estremi e pericolosi. È un passaggio importante per passare ad un’altra dimensione, come insegnano le religioni.

Citazioni sulla morte: un argomento che è un tabù

La morte viene evitata dalla maggior parte delle persone, creando un alone di mistero per creare un tabù, ossia un argomento da evitare in tutti i modi.

  1. La vita è una grande sorpresa. Non vedo perché la morte non potrebbe esserne una anche più grande. (Vladimir Nabokov)
  2. La morte è la curva della strada, morire è solo non essere visto. (Fernando Pessoa)
  3. Chi è amato non conosce morte, perché l’amore è immortalità, o meglio, è sostanza divina. (Emily Dickinson)
  4. La morte è un mantello calato all’improvviso, capace di convertire in buio la delicata docilità della luce sopra le cose. (Fabrizio Caramagna)
  5. Quando un uomo muore, un capitolo non viene strappato dal libro, ma viene tradotto in una lingua migliore. (John Donne)

Frasi sulla morte: la fine della vita

La morte porta la vita alla sua fine come qualsiasi altra cosa, quando terminano tutte le funzioni vitali e soprattutto il cuore smette di battere.

  1. Il problema più importante, quello della morte, è trattato sempre e solo da incompetenti. Non conosciamo il parere di nessun esperto. (Francesco Burdin)
  2. Noi a un certo punto moriamo per la stanchezza di non essere capiti. (Franco Arminio)
  3. Un analfabeta morto un’ora fa sa più cose sull’universo di tutti gli scienziati messi insieme. (Corneliu Vadim Tudor)
  4. La morte abolisce il presente e il futuro. Ma il passato dei morti si fa enorme, incommensurabile, pieno di dettagli nuovi. (Fabrizio Caramagna)
  5. Non ho paura della morte. Sono stato morto per miliardi e miliardi di anni prima di nascere, e ciò non mi ha causato il benché minimo disturbo. (Mark Twain)

Aforismi sulla morte: un culto dei morti legato alla religione

La morte è sempre stata legata alle religioni perché ogni volta che una vita giunge al suo termine ci sono dei culti specifici per accompagnare la sua anima in paradiso.

  1. I calendari attraversano ogni anno il giorno della nostra morte e non ci dicono nulla. Che grande discrezione che hanno. (Fabrizio Caramagna)
  2. Viviamo tra cose destinate a morire. (Lucio Anneo Seneca)
  3. Un sillogismo: gli altri muoiono; ma io non sono un altro; dunque non morirò. (Vladimir Nabokov)
  4. Gli uomini dell’occidente vivono come se non dovessero non morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto. (Dalai Lama)
  5. La morte è un’usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare. (Jorge Louis Borges)

Pensieri sulla morte: il passaggio dalla Terra ad un’altra dimensione

La morte non è la fine ma un passaggio dalla dimensione terrena dei vivi ad un’altra dimensione che cambia a seconda della propria religione.

  1. L’unica grazia che Dio ci ha fatto, ammesso che esista, è averci nascosto il modo in cui moriremo. (Patrick Ourednik)
  2. In mezzo alla vita accade che la morte venga a prendere le misure dell’uomo. Quella visita si dimentica e la vita continua. Ma il vestito si cuce in silenzio. (Tomas Tranströmer)
  3. In me ci sono quattro morti: la mia morte, la morte di ciò che ho fatto, la morte dei ricordi di me e infine la morte della mia specie. (Fabrizio Caramagna)
  4. Sin dal giorno della mia nascita, la mia morte ha iniziato il suo cammino. Sta camminando verso di me, senza fretta. (Jean Cocteau)
  5. La morte è ciò che la vita ha sinora inventato di più solido e sicuro. (EM Cioran)
RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments