martedì, Settembre 27, 2022
HomeEconomiaFare profitto con i tornei di poker Sit & Go

Fare profitto con i tornei di poker Sit & Go

Chiunque si sia avvicinato al mondo del poker online dovrebbe avere chiaro il concetto di torneo Sit & Go. Per chi invece non lo conoscesse allora sappia che si tratta di tornei di poker, in genere Texas Hold’em, con un numero determinato di giocatori. Questi tornei partono automaticamente non appena si raggiunge il numero prefissato di partecipanti.

I sit & go permettono di giocare praticamente in ogni momento del giorno e della notte. Ancora meglio utilizzando alcuni dei migliori casinò online non AAMS che hanno un grande numero di pokeristi da tutto il mondo.

Tuttavia, la domanda è: i sit & go sono redditizi? Vivere di poker online è un sogno che molti appassionati di gioco hanno accarezzato negli ultimi anni. Qualcuno ci riesce e tra i metodi che usa c’è proprio quello di partecipare a questo tipo di tornei.

Non tutti i sit & Go sono uguali e, per chi cerca un profitto e non solo un modo per passare un po’ di tempo giocando a carte, è bene analizzare i diversi sit & go disponibili online.

Sit & Go da sei partecipanti

Questo è uno dei formati maggiormente diffusi e ideale per poste alte. Rispetto ai tavoli full ring la tecnica giusta è quella di partire con un gioco conservativo per poi essere aggressivi mentre si avvicina la fine.

I tornei da 6 partecipanti favoriscono i giocatori con modalità d’attacco in quanto l’azione qui è veloce e il tempo a disposizione non moltissimo. In genere il 33% dei partecipanti esce dal gioco senza incassare alcun premio, mentre il 16% ottiene un ritorno di 3,5 volte sull’importo pagato per entrare nel tavolo.

La tecnica di adottare inizialmente un gioco tight non va portata avanti per molto in quanto ci sono numerosi livelli di bui da affrontare. Per questo motivo passati i primi livelli bisogna subito andare a caccia di fiches. Il rischio di aspettare le mani perfette è quello di vedersi il proprio montante di fiches consumato dai bui e non essere mai stati un pericolo per gli avversari.

Di contro buttarsi a capofitto in ogni mano potrebbe generare l’effetto contrario e lo stack consumarsi in giocate del tutto inutili. Bisonga valutare e scegliere saggiamente le mani in cui entrare per superare gli avversari.

Tornei di poker da nove giocatori

In questa variante di sit & go, vengono pagati i primi tre classificati. Pertanto, i giocatori dovrebbero giocare di conseguenza almeno per arrivare in zona premio. I bui sono fondamentali nelle giocate dei tornei sit & go da nove persone. In genere i primi quattro livelli di bui si giocano in maniera molto conservativa dove si entra in gioco solo quando si hanno davvero due carte forti.

Per i successivi tre livelli di bui bisogna alternare un gioco tight con delle chiamate più audaci. È il momento di rafforzare il proprio stack di fiches per averne abbastanza da arrivare nella zona pagante.

Oltrepassato l’ottavo livello di bui si entra davvero nella fase vibrante del torneo. Non è raro che in questo momento siano rimasti solo quattro giocatori. Il giocatore che esce in questo momento rimane a bocca asciutta per un soffio. Questa fase di gioco è veramente emozionante. Rubare i bui è una strategia efficace in quanto consente di tenere vivo il proprio stack. Qui bisogna essere mediamente aggressivi specialmente avendo delle carte giocabili in mano.

I tornei Heads Up

Altra variante molto giocata dei tornei di poker sono le sfide contro solo un avversario. Sono gli Heads Up, letteralmente i testa a testa. Gli heads up sono disponibili in diverse durate con incrementi dei bui più o meno veloci. In genere la divisione è tra regolari, turbo e hyper turbo.

Gli heads up regolari hanno i margini di profitto più alti in quanto hanno una dimensione media dello stack più ampia che permette maggiori giocate. Un giocatore può ottenere un ritorno sull’investimento (ROI) fino al 12%.

La versione turbo ha una velocità doppia rispetto al regolare rendendo il gioco più difficile. La situazione si complica negli hyper turbo che non lasciano troppo spazio allo sviluppo di una strategia di gioco.

I sit 7 go sono profittevoli?

Il poker sit & go ha dimostrato una maggiore probabilità di realizzare dei margini sul breve periodo. Questa affermazione è condivisa dalla maggior parte dei giocatori abituali di poker online. Tuttavia, non è da scartare il cash game una modalità che si sta diffondendo molto ultimamente.

Vantaggi del cash game rispetto ai sit & go

Quando ci si lancia nel mondo del poker online ci sono diverse opzioni disponibili. Oltre i tornei anche i cash game sono molto interessanti. I cash game hanno una varianza più bassa, forniscono il vantaggio maggiore e si possono realizzare vincite in maniera continua.

Nei tornei sit & go, i giocatori hanno un controllo limitato del gioco e c’è una percentuale di vincita inferiore rispetto ai cash game. Inoltre, i veri profitti si vedono solo giocando un numero enorme di mani, superiore a quelle necessarie nel cash per arrivare alla stessa somma vinta. Giocare ai cash game aiuta anche ad acquisire abilità che possono aiutare a competere in tornei di poker di alto livello.

Pensieri finali

Vivere di poker online è difficile ma pur sempre possibile. Scegliere la modalità più affine al proprio stile di gioco è importante ed è quello che abbiamo tentato di far capire in questo articolo. Il poker ha numerose opzioni dove misurarsi tra le quali anche i sit & go.

Partecipare a un torneo con ingresso abbastanza elevato vuol dire ambire a premi sostanziosi ma anche il dover impiegare ore per poi non vincere nulla. Per questo molti preferiscono il gioco sui tavoli cash. Qui ci si può fermare non appena raggiunto l’obiettivo di guadagno giornaliero, o poco più, cosa che potrebbe anche succedere con un numero limitato di mani. Qualunque sia il modo di giocare a poker che si preferisce l’importante è avere sia l’abilità che un pizzico di fortuna.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments