sabato, Dicembre 3, 2022
HomeEconomiaBandi Pugliasociale 2022, ecco tutte le novità

Bandi Pugliasociale 2022, ecco tutte le novità

Visti gli ottimi risultati relativi agli anni precedenti, la Regione Puglia ha deciso di investire ben 250 milioni di euro, nell’ambito dei “bandi puglia sociale”. Sono molte le imprese, specie dal terzo settore che hanno potuto beneficiare di questi finanziamenti.

Lo scopo della Regione Puglia è quella di continuare ad aiutare queste imprese e ha deciso di stanziare ulteriori 20 milioni di euro, che verranno erogati come finanziamenti di natura pubblica e bandi, volti a dare l’immagine di una puglia solidale, sempre di più.

Regione puglia politiche sociali

I temi trattati dai bandi sono: la coesione, riqualificazione urbana, l’economia per il sociale è il benessere dei cittadini.

Particolarmente agevolati saranno gli enti appartenenti al terzo settore come, ad esempio, le associazioni culturali o di promozione sociale, le cooperative e le organizzazioni di volontariato. Vi sono poi altri bandi, che si rivolgono direttamente agli enti di natura pubblica, per esempio: università centri di ricerca e scuole.

Esistono anche bandi volti a finanziare le start up e i giovani imprenditori.

I bandi

I bandi attualmente attivi sono tanti e rivolti a diverse categorie. Ecco alcuni esempi:

Bando Puglia partecipa

Il bando Puglia partecipa è un bando della Regione Puglia rivolto al Sociale, l’obiettivo è quello di incentivare la promozione alla partecipazione dei cittadini nella gestione dei beni comuni. Possono partecipare sia  glì enti pubblici, sia gli enti di natura non profit, del terzo settore. Per poter partecipare è necessario che i progetti siano di natura inclusiva, partecipativa è informativi. Le proposte possono riguardare quattro Aree differenti: territorio ambiente, inclusione cura della persona e welfare, istituzioni, sviluppo innovazione. Il finanziamento massimo erogabile è di 20.000 euro, il contributo della Regione è pari al 80% del totale.

I fondi

Oltre i bandi, la Regione Puglia, attraverso Puglia sociale, mette a disposizione anche dei fondi, per aiutare determinate categorie. E di qualche giorno fa ad esempio il “fondo per il sostegno al ruolo di cura e assistenza del caregiver familiare” .

Con delibera numero 1136 integrata successivamente attraverso una serie di atti emanati e pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, la Regione Puglia ha stanziato questi fondi, specificando il ruolo è la figura del caregiver familiare. In particolare, la delibera, stabilisce che il Cargiver familiare è “la persona che assiste si prende cura del coniuge, dell’altra parte dell’Unione Civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto ai sensi della legge 20 maggio 2016, numero 76, di un familiare o di un affine entro il secondo grado, ovvero nei soli casi indicati dall’articolo 33, comma 3 della legge 5 febbraio 1992 di un familiare entro il terzo grado che a causa di malattie e infermità o disabilità, non sia autosufficiente in grado di prendersi cura di sé “

Il programma stabilisce in che modo le risorse debbano essere impiegate e che, tali risorse, siano destinate all’assistenza del caregiver familiare della persona che si trovi in stato di bisogno. Il Cargiver per poter usufruire di tali fondi dovrà compilare l’apposita domanda e trasmetterla per via telematica, per un importo complessivo di €1000, da destinarsi alle necessità della persona che si trova in stato di grave disabilità

Come iscriversi a Puglia sociale

Per poter accedere alle risorse messe a disposizione da Puglia sociale è necessario accedere al portale puglia sociale, all’indirizzo: bandi.pugliasociale.regione.puglia.it e registrarsi al portale attraverso l’ausilio dello Speed. Registrarsi al sito vuol dire poter utilizzare in maniera del tutto gratuita tutti i servizi messi a disposizione sul portale della Regione Puglia e, la mail inserita, servirà per le comunicazioni future della Regione Puglia.

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments