giovedì, Maggio 26, 2022
Google search engine
HomeMondoMassimo Ferrero, chi è? Patrimonio, cioccolato, altezza, moglie, film

Massimo Ferrero, chi è? Patrimonio, cioccolato, altezza, moglie, film

Nel seguente articolo, andremo a parlare di una delle figure attualmente più note del mondo del cinema: Massimo Ferrero. Ferrero, oltre ad essere produttore cinematografo, è anche imprenditore e dirigente sportivo italiano.

Nato a Roma, il 5 agosto 1981, nel quartiere Testaccio, è il nipote di una soubrette che recita al fianco del popolare interprete Erminio Macario. Il padre ed il fratello sono autisti, mentre la madre gestisce un banco, a piazza Vittorio. Fra i suoi segni particolari vi è il tratto della bassa statura.

La sua giovinezza è travagliata: il suo rendimento scolastico è molto basso, Massimo preferisce sin da piccolo il cinema alla scuola e si reca, difatti, spesso a Cinecittà. Nel 1958, riesce ad ottenere il suo primo ruolo come comparsa.

Fra le tante peripezie vissute dal produttore nel corso della sua gioventù, anche la reclusione in un carcere minorile per circa sei mesi, avvenuta, probabilmente, in seguito alle avances fatte da questi verso la figlia di una guardia.

Con l’ingresso nell’età adulta, ha inizio la sua carriera nel mondo dello spettacolo. La strada è lunga e tortuosa ma alla fine riesce a conseguire il ruolo di direttore di produzione, per pellicole come A mezzanotte va la ronda del quartiere.

Divenuto organizzatore generale e produttore esecutivo poi, giunge anche a fare piccole apparizioni o cameo all’interno degli stessi film da lui finanziati.

Ferrero verrà soprannominato Er Viperetta da Monica Vitti. Il nomignolo non ha alcuna connotazione negativa e nasce, in realtà, in riferimento ad una disputa fra lui e un aggressore della bellissima interprete. Il fatto è poi smentito da Ferrero stesso, riportando che il soprannome era legato ad una vicenda in cui un customista gay, rivelatosi masochista, godeva quando il produttore lo colpiva violentemente.

Il matrimonio e la vita privata di Massimo Ferrero

Si sposerà con Laura Sini, con la quale condividerà un patrimonio comprendente sei caseifici. Dall’unione dei due nasce Emma, sorella di Vanessa e Michela, figlie avute da un precedente matrimonio.

Sfortunatamente, neanche il matrimonio con la signora Sini, ereditiera dell’azienda casearia i Buonatavola Sini, che produce e esporta le merci negli USA, ha lieto fine. Successivamente, si lega a Manuela Ramunni, da cui nascono Rocco e Oscar.

Investimenti, film realizzati e perdite

Negli anni 90, è agli albori del suo iter professionale, in qualità di produttore indipendente, con l’uscita di Testimoni d’amore, pellicola che non ricopre però il totale degli investimenti.

Neppure i film successivi sembrano avere molta fortuna e per compensare i suoi debiti è allora costretto a vendere una delle sue case. Fra i suoi collaboratori principali, ci sono Ricky Tognazzi, Simona Izzo e Claudia Gerini.

L’acquisto di 60 sale cinematografiche non gli procurerà molte gioie, in quanto pioveranno tasse. Dopo altre meste vicissitudini in cui perde ancora ingenti somme di denaro, Ferrero decide di porsi a capo del team della Sampdoria, divenendone il presidente.

Da quest’ultima capitalizzazione, ha origine l’aneddoto secondo cui un gruppo di tifosi della Sampdoria avrebbe equivocato l’identità del nuovo presidente, scambiandolo per Michele Ferrero, proprietario del gruppo Ferrero, inventore della Nutella e di altri dolciumi italiani. I sostenitori avrebbero quindi accolto la notizia, con grande entusiasmo. Solo più tardi, sarà chiarito lo sbaglio.

L’imprenditore è stato da poco protagonista di vicende giudiziarie, per reati societari e bancarotta fraudolenta aggravata. Le indagini si sono di recente concluse, senza l’archiviazione del caso.

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments