lunedì, Ottobre 3, 2022
HomeBorsa e CriptovaluteAzioni Ferrari: storico, grafico, previsioni 2022

Azioni Ferrari: storico, grafico, previsioni 2022

Il tema della quotazione Ferrari desta sempre particolare interesse e in un mondo così volatile come quello della borsa e della finanza bisogna cercare di essere sempre aggiornati. Gli argomenti più interessanti sono Ferrari azioni, il target price e ovviamente le previsioni effettuate dagli esperti sui titoli futuri. Prima di addentrarsi in questi argomenti specifici è bene fare un passo indietro, analizzare – seppur in parte – la storia della società di riferimento e poi capire se conviene investire e quali sono le previsioni future.

Titolo Ferrari e società

Chi più chi meno tutti conosciamo la Ferrari e le sue automobile caratterizzate dall’inconfondibile logo con il cavallino rampante. Non tutti però sanno che in ottica di un investimento nel settore è utile reperire informazioni anche sulla società, così da capire come questa si è comportata sul mercato, come ha affrontato le situazioni negative e non solo.

La Ferrari Spa è un’azienda automobilistica italiana, nata per opera di Enzo Ferrari, ha da da sempre fatto della produzione di auto da gara e di autovetture sportive di fascia alta il proprio punto di forza. Appartiene al gruppo FCA (Fiat Chrysler Automobiles), progetta e produce le proprie auto in quel di Maranello, provincia di Modena, e vende su 60 mercati sparsi un po’ ovunque per il tramite di una rete di rivenditori autorizzati. Nel 2015 la società ha concluso la sua IPO e da quel momento è quotata al NYSE con codice RACE, motivo per cui si può sentir parlare in riferimento ad essa di bit race e quotazione race. Dal 2016, invece, il titolo è sbarcato anche a Piazza Affari.

Sicuramente è una delle aziende leader del settore auto di lusso e allo stesso tempo è simbolo di unicità e modernità. La capitalizzazione attuale ammonta a circa 43,98 miliardi.

Ferrari in borsa: cosa c’è da sapere

A questo punto non resta che affrontare il tema legato a Ferrari quotazione, Ferrari borsa, quotazioni Ferrari e non solo. Grazie al grafico dell’andamento delle azioni è possibile notare come l’andamento delle azioni sia sempre stato in positivo. Dal valore di € 40,54 del 4 gennaio 2016 si è passati a € 190,80 del 21 febbraio 24 marzo 2022 con picchi di € 239,70 del 15 novembre 2021.

Complice il difficile momento della pandemia, la Ferrari ha chiuso l’anno 2020 con un calo netto dei più importanti aggregati economico-finanziari e ha consegnato più di nove mila veicoli. L’utile netto è stato pari a € 609 milioni con -13% rispetto a quanto registrato al termine dell’esercizio precedente. Nel 2021 le cose sono decisamente migliorate, basti pensare che i ricavi sono stati del + 30% rispetto a quanto registrato nei primi tre trimestri dell’anno 2020.

Grazie ai dati rilevati dagli esperti il target price ha un valore oscillante tra € 113,09 e € 250,36; il dividendo ammonta a € 1,362. Le azioni Ferrari risultano quindi essere convenienti, ma non bisogna dimenticare che è importante non acquistare una sola azione, ma affidarsi ad una strategia ben precisa e soprattutto investire solamente le cifre che ci si può permettere di perdere. Diversificazione del pacchetto di azioni e prudenza sono fondamentali per iniziare a muovere i primi passi in un settore caratterizzato da un’alta percentuale di rischio.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments