sabato, Giugno 25, 2022
Google search engine
HomeBorsa e CriptovaluteEtfs: cosa sono e come funzionano, tutto ciò che occorre sapere

Etfs: cosa sono e come funzionano, tutto ciò che occorre sapere

Gli etf, nome completo Exchange Traded Funds, sono uno strumento finanziario con capacità di replicare in modo fedele l’andamento dei sottostanti. Quando ci si avvicina ai mercati finanziari, soprattutto se si è alle prime armi, si è sommersi da tantissime informazioni. Capita spesso di chiedersi cosa sono gli etfs, come funzionano gli etfplus e cosa significano. Proviamo a capirci qualcosa di più!

Etfs cosa sono?

L’acronimo ETF è utilizzato in riferimento ad “Exchange Traded Funds” traducibile con “fondi indicizzati quotati”. Si tratta quindi di fondi quotati in borsa e di conseguenza al loro interno confluiscono titoli e dati da non sottovalutare. Etf cosa sono? Possono essere definiti come dei fondi di investimento particolari e a gestione passiva. Quando si acquista uno strumento di questo tipo è come se si divenisse proprietari di una bella fetta di titoli, motivo per cui investire in fondi simili significa unire i propri risparmi a quello degli altri investitori. I migliori etf adottano una strategia passiva e di conseguenza il loro obiettivo è quello di replicare un certo tipo di indice o il prezzo di una asset class ben precisa.

Miglior etf e borsaitaliana etf: come funzionano

Per capire il funzionamento e cosa sono gli etf bisogna considerare altri aspetti:

  • il rendimento di questi fondi di investimento è simile, se non quasi identico, all’andamento specifico dell’indice o del relativo paniere, il cosiddetto benchmark;
  • investire nell’etf è semplice ed efficiente, in quanto permette la distribuzione dell’esposizione al rischio su una varietà maggiore di titoli del portafoglio;
  • rispetto ad altri fondi tradizionali gli etfs richiedono una spesa inferiore in merito alla loro gestione, aspetto fondamentale soprattutto in un periodo di rendimenti bassi;
  • è disponibile una quotazione in tempo reale, cosa che solitamente è prevista per i titoli azionari veri e propri.

Migliori etf azionari e benchmark

Come già accennato i fondi etf sono utilizzabili per investire in indici diversi e tra questi rientrano:

  • indici azionari presenti in mercati emergenti
  • indici obbligazionari come titoli di stato, titoli di società private situate sia all’interno dell’area euro che al di fuori
  • indici azionari legati a singoli mercati
  • indici azionari di settori specifici come quelli relativi a società quotate in borsa e che comprendono società che operano dal settore della tecnologia fino a quello dell’energia
  • indici di materie prime
  • indici delle società immobiliari e private equity
  • indici azionari style

Etf: vantaggi e svantaggi

Arrivati a questo punto è impossibile non chiedersi se investire in etf sia davvero un vantaggio. Ad oggi questi fondi sono considerati davvero vantaggiosi in virtù del fatto che non sono legati a commissioni, ma solo a costi di gestione che di norma sono molto bassi. Il patrimonio è del tutto autonomo rispetto a quello dell’emittente e i profitti sono tassati al 12,5%, permettono di pagare dividendi, sono liquidi e possono essere scambiati in tempo reale allo stesso modo dei titoli azionari. Come gli altri strumenti finanziari però bisogna mettere in conto il rischio che caratterizza da sempre il mercato del settore. Per questo motivo il miglior consiglio è sempre quello di ramificare i propri investimenti così da ramificare l’eventuale rischio.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments